Domani l’esordio interno: al PalaRegnani arriva Lugo

Dove eravamo rimasti? Ad una regular season di serie B chiusa con due sconfitte “maledette”, che avevano impedito di centrare la terza salvezza di fila. Poi il playout con Crema e la retrocessione. Ma questa società non ha mollato la presa e ha scelto, nonostante ci fossero le possibilità di un ripescaggio, di ripartire dalla C Gold: un torneo di livello, vinto ormai quattro stagioni or sono, il posto giusto per ripartire con un nuovo progetto tecnico ed un gruppo che ritrovasse tra i propri tratti somatici una certa “reggianità”. In panchina coach Tassinari, affiancato dal vice Gibertoni, in campo qualche protagonista del passato (Luca Bertolini ed Astolfi, oltre al confermato Garofoli), alcuni volti nuovi (da Sakalas a Cunico, passando per Pini, Magni e Francesco Bertolini) e i giovani, senza dimenticare capitan Germani, uno per il quale le parole “bandiera” o “senatore” possono calzare a pennello, non fosse che l’età non è ancora quella di un veterano. Dopo una preseason positiva, l’esordio di sabato scorso poteva far tremare i polsi: subito la sfida ad una delle big del torneo, la finalista playoff dello scorso anno, per giunta sul parquet avverso. Eppure, contro il Bologna Basket 2016, il quintetto scandianese ha subito fatto vedere di che pasta è fatto, piazzando una bella rimonta nel finale, che lo ha portato dal -9 al successo. Ora spazio al debutto interno, quello contro Lugo (domani, ore 18), con l’obiettivo di fare subito il bis.

L’AVVERSARIO – Rivali fino alla scorsa stagione in serie B, Bmr Basket 2000 ed Aviators Lugo si ritrovano anche al piano inferiore. Lo scorso anno, peraltro, entrambe le contese furono particolarmente equilibrate, con Germani&C. capaci di aggiudicarsi in volata la gara casalinga (72-71), per poi perdere a marzo inoltrato sul campo avversario (87-82). I bianco-verdi romagnoli hanno esordito cadendo in casa contro Molinella ed hanno un quintetto con diversi punti nelle mani: la principale bocca di fuoro, almeno nella sfida coi bolognesi, è stato Riccardo Ravaioli, guardia classe 1992 negli ultimi tre campionati nelle Marche tra Pisaurum e Fossombrone. In cabina di regia c’è Mattia Masrè, classe 1997, cresciuto nel vivaio della BSL San Lazzaro prima di un triennio ad Ozzano, dove ha dapprima centrato la promozione e poi assaggiato la B. Tra gli altri atleti di spicco del quintetto c’è sicuramente il centro classe 1986 Jacopo Silimbani, reduce da un quinquennio a Faenza, che nel reparto lunghi può contare sul 19enne Federico Salsini e sul 27enne Andrea Presentazi. Completano le rotazioni di coach Marcello Casadei la guardia Nicola Alessandrini e l’ala Gianluca Santini.