Gara uno è della Bmr! Crema superata 84-72 dopo un match a due volti

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-PALLACANESTRO CREMA 84-72

BASKET 2000 SCANDIANO: Graziani, Zampogna 4, Farabegoli 2, Mastrangelo 14, Gatto 19, Marchetti 18, Caiti, Crusca 9, Germani 9, Garofoli, Bertocco 9, Piccinini. All. Eliantonio.

PALLACANESTRO CREMA: Norcino 8, Forti 9, Toniato, Enihe 12, Gianninoni ne, Di Meco 3, Legnini, Brighi 8, Montanari 21, Bissi ne, Rotondo 11. All. Garelli.

Arbitri: Posti di Perugia e Vittori di Ascoli Piceno.

Note: parziali 33-20, 56-37, 61-55.

Venti minuti di dominio e basket spettacolo, seguiti da una ripresa di grande sofferenza. La Bmr doma Crema e porta a casa l’1-0 nella serie playout e questo è l’importante, con un match a due facce: perfetto nel primo tempo, con l’elmetto e la baionetta dall’intervallo in avanti. Nel primo quarto Crema mette avanti la testa sul 4-8, prima di subire il primo parziale di giornata che porta la squadra di Eliantonio in testa sul 15-8; Enihe replica dall’arco, ma è solo un fuoco di paglia: i bianco-rosso-blu piazzano un 11-1 con altre tre conclusioni pesanti che valgono il 26-12, poi è ancora Marchetti (13 punti e 3/3 dai 6,75 nei primi 10’) a firmare il 33-20 del 10’. La seconda frazione vede Scandiano allungare ancora e salire a +22 con un altro break di 9-0 che vale il 42-20; Norcino prova a suonare la sveglia agli ospiti col canestro del 42-25, ma – in uscita da un timeout – anche Mastrangelo si iscrive alla saga del tiro da 3 riportando a +20 i compagni. La Bmr in attacco è una sentenza e varca quota 50 ben prima di metà gara, trascinata da un Gatto che all’intervallo è già a 17 punti con 4/4 da due e 7/9 dal campo.

La ripresa si apre col tentativo di rientro da parte di Crema, che comincia i secondi 20’ con uno 0-10 di parziale e rientra a -9; Bertocco firma i primi due punti locali al 27’, ma Montanari punisce dalla lunga distanza per il 58-50. Il vantaggio di riduce ulteriormente nel finale del terzo quarto: Mastrangelo riporta a +9 dall’area la Bmr, Forti replica dai 6,75 per il 61-55 che dimostra come la contesa sia ancora assolutamente aperta. I padroni di casa rialzano la testa all’inizio del quarto periodo, con Bertocco e Marchetti che riportano la serenità coi canestri del +12; l’euforia dura poco, dal momento che Forti, Montanari ed Enihe sono i protagonisti dello 0-7 che vale il -5 ai cremaschi. Ancora break e controbreak nel finale, con la Bmr che si riporta a +8 dopo un fallo tecnico sanzionato alla panchina avversaria, poi sono Forti e Montanari, quest’ultimo con un 3/3 dalla linea della carità, a far venire i brividi al PalaRegnani con un nuovo -5. Nel momento più difficile la Bmr si ritrova, colpendo dai 6,75 con Zampogna e Bertocco. La prima battaglia è bianco-rosso-blu, ma la sensazione è che la guerra sarà lunga e senza esclusione di colpi. Secondo atto mercoledì 1 maggio alle 18, sempre nell’impianto scandianese.