La Bmr ritrova il sorriso: espugnata Crema 70-57

PALLACANESTRO CREMA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 57-70

PALLACANESTRO CREMA: Norcino 4, Forti 7, Toniato 10, Enihe 7, Gianninoni ne, Legnini 8, Biordi ne, Rotondo 11, Brighi, Montanari 8, Bissi ne, Pedrazzani 2. All. Garelli.

BMR BASKET 2000 SCANDIANO: Graziani, Zampogna 10, Mastrangelo 13, Gatto 22, Marchetti 5, Caiti ne, Crusca 3, Germani 17, Garofoli ne, Bertocco. All. Eliantonio.

Arbitri: Guarino di Campobasso e Miniati di Arezzo.

Note: parziali 5-22, 27-33, 37-54.

La Bmr si ritrova dopo tre sconfitte consecutive ed espugna Crema, con un ottimo avvio di gara, un calo nel secondo periodo ed una prestazione autoritaria nella ripresa. L’inizio, dopo il canestro dello 0-2 di Pedrazzani, è tutto di marca ospite, con uno 20-0 propiziato da 3 bombe e da un capitan Germani già in doppia cifra al termine del primo quarto; il parziale è interrotto dalla conclusione pesante dell’ex Legnini, la riscossa cremasca arriva ad inizio secondo periodo, con Rotondo e Forti che riportano i locali a -12 costringendo Eliantonio a chiamare timeout, poi è ancora l’ispirato Rotondo a firmare il -6 sul 23-29. Nel finale di tempo Crema si porta a sole quattro lunghezze, poi è Mastrangelo a firmare il 33-27 con cui le due contendenti vanno negli spogliatoi.

L’inerzia sembra rovesciata rispetto ai primi 10’, ma la coppia Mastrangelo-Germani guida i compagni al nuovo +10 di inizio ripresa (33-43 al 24’), poi sono 8 punti consecutivi di Gatto, con due conclusioni di fila dall’arco ed un canestro da due punti, a firmare il +17 sul 37-54 con cui si conclude il terzo periodo spianando la strada alla vittoria ospite. L’ultima frazione vede Marchetti firmare il +20 dalla linea del tiro libero a 8’ dalla fine, poi per la Bmr si tratta di gestire il risultato fino alla sirena conclusiva, col definitivo 70-57 che vale anche il vantaggio nella differenza canestri dopo il -3 della gara d’andata.