Domenica casalinga per la Bmr: al PalaRegnani arriva Bernareggio (ore 18)

Seconda sfida interna nell’arco di pochi giorni per una Bmr che vuole tornare a sorridere dopo due stop consecutivi. Il match in programma domani alle 18 al PalaRegnani contro Bernareggio è decisamente importante per il futuro della formazione di coach Eliantonio, dal momento che a 11 turni dalla fine della regular season c’è la concreta possibilità di avanzare la candidatura per la salvezza diretta, obiettivo che nessun addetto ai lavori, ad inizio anno, si sarebbe mai sognato di pronosticare. Non che perdendo la sfida coi brianzoli si sarebbe tagliati fuori, ma l’occasione – in caso di vittoria – è decisamente ghiotta, perchè permetterebbe ai bianco-rosso-blu di salire a -2 dai rivali di giornata, che in questo momento, insieme ad Ozzano, rappresentano il loro riferimento in graduatoria. Poi, con così tanta strada ancora innanzi, può succedere di tutto: nel turno giocato mercoledì, ad esempio, le due battistrada hanno perso, Lugo ha continuato la propria risalita ed il fanalino Desio ha sfiorato nuovamente un successo che le manca da troppo tempo. Cosa vuol dire tutto ciò? Che ogni gara va affrontata con il giusto piglio, incuranti di ciò che dicono pronostici, statistiche o altri numeri. E molto passa dal fattore campo: dopo le due sfide di questi giorni, infatti, la Bmr andrà a Crema per poi fare ritorno a Scandiano per altri due incontri sul parquet di casa, quelli con Cremona e San Vendemiano. Costruire nel proprio fortino l’ennesima impresa di questa società avrebbe ancora una volta dell’incredibile.

L’avversario

Bernareggio si presenta in terra reggiana con 3 ko alle spalle di cui 2 casalinghi rimediati negli ultimi giorni con Lecco e Olginate, che hanno rimesso in discussione una posizione tranquilla a distanza di sicurezza dalla zona playout. Nella squadra brianzola, comunque, non mancano gli atleti pericolosi, in particolare il cecchino Laudoni, atleta da 20,3 punti di media che fu decisivo nel vittorioso 75-68 del PalaReds, dove ne mise a segno 21, che però ha rimediato 2 giornate di squalifica e – salvo ricorsi – non sarà sul parquet; la seconda opzione offensiva del quintetto di Cardani è il lungo classe 1998 Pagani, che dall’alto dei suoi 205 cm viaggia a 11,6 e 8,2 rimbalzi a partita. L’altro lungo è il 28enne Bossola, anch’egli in doppia cifra a 10,8 punti, mentre a far girar la squadra è il play Todeschini: per il classe 1993, cresciuto a Lecco ma visto anche in maglia Olginate, le cifre parlano di 10,5 punti e ben 6,1 assist ad allacciata di scarpe. Completa il pokerissimo degli atleti in doppia cifra l’esterno Baldini, classe 1996, atleta capace di ricoprire gli spot di “2” e di “3” portando in dote 10,3 punti e 4,1 rimbalzi. A gennaio è stato inserito in roster Di Gianvittorio: per il regista classe 1992, che era ad Opera, si tratta di un ritorno nel club dove aveva vinto da protagonista la C Gold 2016/17.

Il programma (20^ giornata, quinta di ritorno): 

02/02/2019 19:00 Juvi Cremona 1952 Ferraroni-Sinermatic Ozzano

02/02/2019 20:30 Orva Lugo-Gimar Basket Lecco

02/02/2019 20:45 Super Flavor Milano-Amadori Tigers Cesena

03/02/2019 18:00 Gordon Nuova Pall. Olginate-Tramarossa Vicenza

03/02/2019 18:00 Agribertocchi Orzinuovi-Pallacanestro Crema

03/02/2019 18:00 Bmr Basket 2000-Lissone Interni Bernareggio

03/02/2019 18:00 Antenore Energia Virtus Padova-Rimadesio Desio

03/02/2019 18:00 Rekico Faenza-Rucker Sanve San Vendemiano

Classifica: Amadori Tigers Cesena 28, Rekico Faenza 26, Antenore Energia Virtus Padova 26, Super Flavor Milano 24, Agribertocchi Orzinuovi 24, Juvi Cremona 1952 Ferraroni 22, Tramarossa Vicenza 22, Rucker Sanve San Vendemiano 22, Gimar Basket Lecco 20, Lissone Interni Bernareggio 18, Sinermatic Ozzano 18, Gordon Nuova Pall. Olginate 14, Bmr Basket 2000 14, Orva Lugo 10, Pallacanestro Crema 10, Rimadesio Desio 6.