Promozione: Ancora vincente il Basket Jolly in casa.

Basket Jolly – Fulgorati Fidenza: 94-78

Basket Jollly: Manini(K) 24, Pirelli 2, Vologni 15, Spaggiari 10, Zannini 2, Ardolino 3, Menozzi, Moscatelli 8, Taddei 16, Tondelli 2, Pellini 8, Damiani 4.

All.re Bartoli.

Fulgorati Fidenza: Orsi L., Rivetti 4, Molinari(K) 11, Dalla Turca 3, Ferrari 4, Gaudenzi 24, Orsi D. 2, Rubini, Giraud 11, Baldi 15, Poggi 4.

All.re Giacobbi.

Arbitri: Del Rio S., Gabbi M.

Parziali: 26-23, 28-19, 18-14, 22-22.

 

Il Basket Jolly esce vincente dalla sfida interna contro i Fulgorati Fidenza, al termine di una partita tutt’altro che facile, in cui gli ospiti hanno dimostrato di non valere le posizione in classifica e che la partita dell’andata non era del tutto bugiarda.

Dopo il doveroso minuto di silenzio per Federica Monti la sorella dell’atleta Jolly Fabio, recentemente scomparsa a 34 anni, la partenza è a marca Fidentina, con il solito Gaudenzi caldo dall’arco. I padroni di casa provano ad imporre il loro gioco fatto di ritmi alti e conclusioni veloci, tuttavia i Fulgorati non si scompongono e anzi sembrano beneficiarne. Per i padroni di casa si tratta di mantenersi a contatto con iniziative più che altro individuali del rientrante Vologni, coadiuvato da Manini e Taddei. Nonostante un primo quarto da dimenticare il Basket Jolly riesce a chiudere il primo quarto in vantaggio, soprattutto per merito dei giocatori entrati panchina.

Nel secondo quarto il Basket Jolly sfrutta la sua verve offensiva per mettere alla frusta gli ospiti che non riescono a rispondere colpo su colpo, mentre le percentuali dei padroni di casa continuano ad essere ottime. Il risultato sono 54 punti all’intervallo per il Basket Jolly, mentre per i fidentini si fermano a 42.

Al ritorno dagli spogliatoi è necessario registrare la difesa per tutte e due le squadre che ricorrono all’arma della zona. 3-2 per i padroni di casa e 2-3 per gli ospiti. Gli attacchi faticano un po’ di più a trovare il fondo della retina, con Manini e compagni che ancora una volta sono più bravi a nella metà campo offensiva.

Nell’ultimo quarto gli ospiti sembrano aver mollato la presa cadendo sotto di 20 lunghezze. Ed è qui che gli ospiti sfruttano un piccolo rilassamento per rintuzzare fino al meno 12, la partita si fa nervosa, i giallo-blu non ci stanno e portano la partita su un altro livello fisico, gli arbitri mantengono il metro fiscale dei quarti precedenti e seguito di proteste e comportamenti antisportivi arrivano in ordine un tecnico per coach Giacobbi, il secondo tecnico per Pellini, con conseguente espulsione, a cui fa seguito il fallo cattivo di Giraud su Taddei che rimane a terra dolorante. Nell’attesa che Taddei si rialzi Giraud continua con le proteste e viene espulso. La partita seppur nervosamente arriva alla conclusione con il punteggio di 94-78.

Ennesima vittoria per il Basket Jolly, vittoria dal sapore speciale, dedicata sia a Federica Monti e alla sua famiglia che al compianto Silvio Riccò, visto che proprio in questi giorni ricorre il primo anniversario della sua scomparsa.

MVP: Nicolo Manini (Basket Jolly).