Il finale d’anno è dolce per la Bmr: Olginate sconfitta 67-53. Ma potrebbe arrivare il successo a tavolino.

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-GORDON OLGINATE 67-53

BASKET 2000 SCANDIANO: Graziani 7, Zampogna, Azzali ne, Canelo 12, Gatto 8, Marchetti 3, Crusca 3, Germani 12, Bertocco 22, Caiti ne, Piccinini ne. All. Eliantonio.

NUOVA PALLACANESTRO OLGINATE: Stolic, Bugatti 7, Butta, Errera, Tagliabue 10, Masocco, Marinò 6, Bartoli 5, Marra 2, Caversazio 7, Carella, De Bettin 16. All. Meneguzzo.

Arbitri: Di Gennaro di Roma e Cattani di Rieti.

Note: parziali 18-14, 34-25, 55-44.

Secondo hurrà di fila per la Bmr Basket 2000, che supera in casa Olginate: ad una settimana dalla splendida impresa con i Tigers Cesena, la squadra di Eliantonio si conferma in salute, centrando il quinto successo stagionale, per di più contro una diretta rivale per la salvezza. I bianco-rosso-blu, che portano in panchina il nuovo arrivato Marchetti, approcciano al meglio il match e volano sul 13-4, anche se serve una tripla di Graziani per chiudere sul 18-14 il primo quarto, dopo la prevedibile reazione avversaria. Nel proseguo del match il copione non cambia: Bmr che cerca l’allungo, trascinata dalle iniziative dell’inesauribile Bertocco, ed Olginate che fatica a restare aggrappata al match, ma senza mai cedere, sfruttando le iniziative di De Bettin e Tagliabue. A metà del quarto periodo gli ospiti provano a risalire, ma vengono ricacciati a distanza di sicurezza dalla coppia Germani-Canelo. A 3′ dalla fine si accende un parapiglia sottocanestro, che porta all’espulsione di Gatto e Marchetti lato Bmr e di 10 componenti della squadra avversaria, entrati sul parquet, che si ritrova così a proseguire in 2. Sull’azione seguente un atleta di Olginate commette il quinto fallo e, siccome da regolamento non si può proseguire con un solo giocatore, gli arbitri sospendono la contesa. Probabile che venga concesso il 20-0 a tavolino, in alternativa verrà confermato il risultato del campo.