Strepitosa Bmr! Urania Milano ko in volata (58-59)

SUPER FLAVOR MILANO-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 58-59

URANIA BASKET MILANO: Simoncelli 17, Piunti 11, Riva, Santolamazza 4, Albique, Paleari 11, Piatti ne, Eliantonio G. 7, Toffali 2, Negri 6, Sedazzari. All. Villa.

BASKET 2000 SCANDIANO: Piccinini ne, Zampogna 12, Canelo 6, Graziani 4, Bertocco 14, Gatto 12, Crusca, Caiti, Germani 11, Garofoli. All. Eliantonio R.

Arbitri: Fabiani di Livorno e Chiarugi di Pisa.

Note: parziali 19-17, 26-32, 41-49. Usciti per falli Paleari e Piunti.

 

Splendida Bmr. Il secondo successo stagionale di Germani e compagni arriva, inatteso, al PalaIseo di Milano, contro una Super Flavor che è tra le favorite per la promozione in A2 ma che, nonostante una grande rimonta, non è riuscita ad avere la meglio sui coriacei scandianesi, autori davvero di una prova di grande concretezza e cuore.

 

Partenza sprint dei padroni di casa, che scappano via sul 9-2; replica ospite con un parziale di 0-9 concluso da 5 punti consecutivi di Gatto (7 punti nei primi 10’), che valgono il primo vantaggio esterno sul 9-11. Nel secondo quarto Milano si affida ai canestri di Paleari, che raggiunge ben presto la doppia cifra prima di commettere il terzo fallo; la Bmr sorpassa gli avversari sul 25-26 coi liberi di Germani (17’), poi allunga fino al +7 a 30” dalla sirena di metà gara, prima di andare negli spogliatoi avanti 26-32. Nella ripresa la squadra di Eliantonio non molla la presa, tutt’altro: il gioco da 4 punti di Zampogna, dopo un’altra bomba di Bertocco, vale il +10 sul 29-39. Gli ospiti ci prendono gusto dalla lunga distanza e toccano il 31-47 al 26’ dopo altre due conclusioni dai 6,75 della coppia Gatto-Zampogna; Milano, però, non ci sta e dopo aver toccato il fondo (fuori per falli Paleari) ritorna a -8 con la bomba di Simoncelli, entrando nel quarto periodo ancora in partita. Gli ultimi 10’ si aprono con un’altra tripla di Simoncelli che vale il -5 ai padroni di casa, ma capitan Germani e una tripla di Bertocco permettono nuovamente alla Bmr di allontanarsi (45-56 al 34’); per quasi 2’ non si segna e per i bianco-rosso-blu questo è un toccasana, anche se l’essere già in bonus manda spesso Milano in lunetta, facendola tornare a -7 grazie alla precisione dalla linea della carità di Simoncelli, che poi firma la tripla del 52-56. La Bmr soffre ma trova due preziose giocate di capitan Germani, un rimbalzo offensivo ed un canestro, per resistere, ma il solito Simoncelli e Piunti firmano il -2. Crusca, purtroppo, fa 0/2 ai liberi e Simoncelli punisce col canestro del 58 pari. A decidere la contesa, facendo esplodere la festa, è un libero di Germani per il 58-59 finale.